Book fotografico: questione di scelte